Federico Zerbin

Mi chiamo Federico e sono nato a Scandiano (RE) il 30 ottobre del 1993. Mi sono diplomato al Liceo Scientifico Biologico Brocca A. Zanelli nel 2012: durante l’ultimo anno ho iniziato a scrivere il mio primo romanzo drammatico “Sposare la Notte”, che pubblico nel Giugno 2013. Come ognuno di voi, anche io avevo il mio piccolo sogno nel cassetto: volevo lavorare all’interno del mondo dello spettacolo e delle arti figurative. Una volta terminati gli studi infatti, utilizzando un’altra storia di mia invenzione, scrivo una sceneggiatura per un film amatoriale ed insieme a un gruppo di coetanei do vita ad un progetto: la realizzazione di un lungometraggio. Il film dal titolo “Diamond - Fotografia di un Amore” esce nel cinema del paese il 29 Ottobre 2013 dopo ben un anno e mezzo di produzione, registrando due proiezioni sold-out.

Parallelamente mi avvicinai molto al mondo della fotografia e la stessa notte inaugurai la mia prima mostra fotografica STILL LIFE, alla quale presero parte molti personaggi pubblici del territorio Emiliano.

 

‘’Federico afferma che non ha mai frequentato nessun corso di fotografia né di cinema e  tutto ciò che sa fare è merito di passione e sperimentazione, ma sopratutto di una costante determinazione nel perseguire il suo sogno.

In tutto il processo di creazione e realizzazione, stesura, riprese e montaggio, si occupa personalmente di portare il tutto a termine nel miglior modo possibile’’.

 - estratto da una mia intervista a Telereggio nel gennaio 2014.

 

Una volta chiuso il capitolo “Diamond”, ho continuato i rapporti con un’attrice del cast, Tania Orlandini, la quale diventa protagonista di tre videoclip che in poco tempo raggiungono migliaia di visualizzazioni su YouTube. Sosia di Miley Cyrus, le dedica ben due video: “Wrecking Ball” e “Adore You”, poi in seguito un mini-film dedicato a Lady Gaga “Do What You Want”.

In parallelo a questo, ho iniziato un percorso nel mondo dei bambini, un nuovo genere di fotografia per me. Quindi con le capacità in mio possesso ho provato gradualmente a fotografare neonati, gravidanze, famiglie e bambini di tutte le età. Dopo poco tempo le chiamate dei clienti sono raddoppiate e ho aperto uno studio fotografico tutto mio, una vera e propria BOUTIQUE di Fotografia: in quel periodo sono finalmente riuscito a capire che la mia strada, o meglio la mia creatività, poteva esprimersi al cento per cento all’interno di quel mondo.

In solo 6 mesi la mia lista d’attesa è aumentata drasticamente (un successo, almeno per me, inaspettato). Amavo e amo tuttora vedere il sorriso sul volto dei miei clienti mentre osservano con attenzione ogni singola sfumatura del mio lavoro.

Ho cominciato a proporre dei concept shooting, ovvero servizi fotografici a tema con scenografie sempre più elaborate… ogni volta era un’immensa soddisfazione per tutti.

Nell’estate del 2015 ho iniziato i preparativi per girare il mio secondo film, “Do it - Oltre il Confine dei Sogni”, un horror che mescola i più grandi film che hanno fatto la storia del cinema dell’orrore. Stavolta nel cast ho scelto di includere solo persone del mestiere, ma con un collante unico: la passione! Le riprese di “Do it” si sono svolte tra ottobre 2015 e gennaio 2016. La pubblicazione di questo ultimo progetto è stata affidata ad un tour promozionale per i principali comuni e province della zona; il film viene finalmente presentato il 13 ottobre 2017 nello stesso cinema che ospitò la proiezione di “Diamond”, riscuotendo grande interesse tra il pubblico. Questo mi è stato di grande incoraggiamento, tanto da spingermi ad intraprendere un terzo progetto, forse il più complesso e significativo, insieme con alcuni membri del cast di “Do it”. E’ un nuovo film, ancora in fase di stesura ed elaborazione, al quale abbiamo intenzione di dedicare tutti noi stessi con lo scopo di sensibilizzare un pubblico ancora più vasto su una tematica sociale odierna non ancora abbastanza trattata.

In contemporanea a ciò, un’altra grande novità rende la mia vita un continuo, emozionante stimolo: il trasferimento del mio studio fotografico. Forte delle esperienze vissute con i miei clienti nell’accogliente, ma ormai troppo limitante studio in via Diaz, scelgo di cercare un locale che mi permetta di offrire un servizio alle famiglie in linea con le mie idee. Ho trovato, sempre a Scandiano, quello che stavo cercando: un’ambiente luminoso e spazioso, l’ideale per garantire qualsiasi confort ai clienti più grandi e piccini. Decido di portare avanti i lavori evolvendo lo stile che per anni mi aveva caratterizzato, in una ventata di novità e freschezza, pur sempre rimanendo fedele alla mia persona e alla mia etica lavorativa.

Così inauguro il 21 aprile 2018 la “DREAMS FACTORY”, un nome che rispecchia totalmente quello che mi sono proposto di garantire sin dall’inizio…

 

Dopo solo un anno dall'apertura del nuovo studio, decido di reinventarlo nuovamente, proponendo ben 5 ambientanzioni diverse e stili fotografici sempre ricercati. 

 

… lasciatevi guidare dentro la mia “fabbrica dei sogni”.